Questo sito utilizza cookie per il funzionamento e la migliore gestione del sito. I cookie tecnici e di analisi statistica sono già stati impostati. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Cookie Policy. Proseguendo, acconsenti all’utilizzo di cookie.

24, Mag 2022

“So quanto è benemerita la vostra opera e mi piace ricordare quanto bene avete fatto durante la recente pandemia,

“So quanto è benemerita la vostra opera e mi piace ricordare quanto bene avete fatto durante la recente pandemia, soprattutto nelle sue fasi più acute”: #PapaFrancesco ha salutato così i Volontari del Servizio nazionale di #Protezionecivile accolti in udienza in Vaticano, tra i quali era presente anche la delegazione del #Piemonte accompagnata dall’assessore regionale alla Protezione civile.
Dopo aver encomiato l’operato dei volontari, il Papa ha voluto condividere con i presenti tre spunti di riflessione e di azione che partono dalla missione di “protezione” del Corpo: protezione dall’isolamento sociale, dai disastri ambientali e attraverso la prevenzione. Proprio quest’ultima indicazione rappresenta la grande sfida della Protezione civile piemontese, che si è distinta negli anni per la sua capacità di intervento durante le emergenze fino a essere considerata la migliore d’Italia. Un tema caro all’Assessore regionale, che ha stretto la mano al Papa portandogli i “saluti da Asti”.


Visualizza su Facebook

Trasforma la tua Pagina Facebook in un Sito, istantaneamente.

Prova ora 12 giorni GRATIS

Nessuna carta di credito richiesta, cancella in qualsiasi momento. pagevamp.com